26 anni di romanità, periferia, uffici stampa, comunicazione soScial, esperimenti più o meno riusciti di scrittura creativa, precarietà lavorativa ma soprattutto sentimentale, licei demmerda, giungla urbana, sogni democratici, #emme, converse sfasciate dai troppi chilometri, tatuaggi, cose molto Tumblr, generazione Instagram, amore per la mitologia, una laurea presa per sbaglio su roba shakespeariana, disegni a tempo perso e a tempo pieno, sogni bucati, viaggi soprattutto mentali e tanta tanta meravigliosa sfiga. No, non è un film di Paolo Virzì, è il ritratto di un'”orfana” come tante. Come voi. Per reclami, insulti, parolacce e sdegno, scrivere a generazione.telemaco@gmail.com.