Forse nel 2300 la Rai riuscirà a produrre delle serie tv in cui gli omosessuali non fanno i commessi ma adottano bambini.
Per il momento io mi accontento di Frassica, che trovo sia un interprete straordinario. Ma anche questa geografia di luoghi non luoghi della fiction italiana in cui ogni personaggio ha un accento diverso, quando già esistono posti siffatti, che so, Montelupone nelle Marche, a me entusiasma sempre.
Mi chiedo con quale perizia venga scelta da milioni di anni la stessa medesima imbarazzante caratterizzazione dei personaggi da parte dell’alto autoriato televisivo tra uno scottadito con cicorietta da Gigetto e autostrade di buffet.
Se magna?